Come diventare volontario della Fondazione Fiorini in tempo di Covid

Con il progressivo affievolirsi dell’epidemia da virus SARS-COV-2 è stato possibile effettuare la graduale riapertura delle strutture ai volontari, dato il prezioso contributo che essi possono fornire al benessere degli anziani ricoverati.

Il personale volontario presso le strutture in gestione alla Fondazione Fiorini rappresenta un valore aggiunto di supporto all’attività quotidiana e in questo momento la Fondazione sensibilizza tutta la popolazione per poter incrementare le giornate di colloquio tra ospiti e parenti. Questi colloqui sono ora gestiti solamente dal personale interno e comportano spostamenti e tempo dedicato permettendo gli incontri solo ogni 20 giorni circa. I volontari potrebbero permettere più momenti di contatto visivo tra gli anziani e i propri cari.

L’emergenza sanitaria e la necessità di contenere la possibile diffusione di un contagio rende obbligatoria l’adozione di particolari misure di cautela definendo in primo luogo le attività per le quali si ritiene indispensabile la presenza di personale volontario.

L’analisi dell’organizzazione ha evidenziato che l’uso di personale volontario sia necessario e opportuno nelle seguenti attività:

  • accompagnamento di ospiti ai colloqui con i parenti
  • supporto amministrativo per il disbrigo di pratiche interne all’organizzazione
  • accompagnamento di ospiti per servizio parrucchiera

 

 

PER DIVENTARE VOLONTARIO FIORINI

SCREENING

In coerenza con quanto previsto dalla valutazione dei rischi è ammesso ad operare presso le unità d’offerta il personale volontario in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • esito test sierologico positivo e tampone negativo (il tampone non deve avere data antecedente una settimana del rientro in RSA)
  • due tamponi negativi a distanza di 24 l’uno dall’altro
  • esito di negativizzazione pregressa: tampone positivo cui sono succeduti a distanza di 14 giorni due tamponi negativi nell’arco di 24 ore

SI RICORDA CHE IN CASO DI POSITIVITA’ AL SIEROLOGICO/TAMPONE, TUTTO IL NUCLEO FAMILIARE DEL VOLONTARIO SARA’ SOTTOPOSTO A ISOLAMENTO OBBLIGATORIO FINO A SUCCESSIVA NEGATIVITA’

Pertanto:

  • La Fondazione si attiva presso le istituzioni preposte al fine di organizzare gli accertamenti di screening cui al punto primo
  • Il personale volontario si atterrà quindi scrupolosamente alle indicazioni fornite dal Responsabile Sanitario in funzione degli esiti degli accertamenti di cui al punto 1.

FORMAZIONE

Il personale volontario è tenuto a seguire apposito corso di formazione istruito dalla Fondazione e contenuto nelle news del sito della Fondazione nella apposita voce “volontari”.

La formazione si ritiene adempiuta a seguito di tracciatura on line dell’effettuazione del corso e stampa di reportistica a cura della Fondazione. Il report andrà conservato in ordine alfabetico nel faldone “personale volontario” a cura dell’ufficio del personale.

ISCRIZIONE

Ogni volontario deve iscriversi all’Associazione Filo D’Argento.

L’iscrizione comporta un piccolo contributo di ingresso. 

Per informazioni contattare la Presidente: Cristina Verità   cell 333 8854748

APPUNTAMENTO

Una volta effettuati screening, formazione da sito e iscrizione, è necessario prendere un appuntamento telefonando agli uffici amministrativi allo 0302620141 dal lun al ven.

Durante il primo incontro saranno terminate le procedure di formazione e la compilazione di appositi moduli di ingresso e si riceveranno le istruzioni per le attività di volontariato.

Per qualsiasi ulteriore informazione su tutta la procedura contattare il centralino allo 0302620141 e chiedere della Responsabile Amministrativa Anna Ottolini o della Direzione Generale Laura Linetti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *